Martedì, 24 Novembre 2020
 
A-   A   A+
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
bartelle 2020La Commissione regionale d'inchiesta sulle case di riposo non produrrà neppure una relazione finale e quindi il lavoro di audizione fatto in questi mesi andrà perduto. 
Perciò ho deciso di rendere pubbliche le mie riflessioni finali senza violare i doveri di riservatezza che ci siamo autoimposti, visto che non cito enti o persone ma faccio solo riflessioni generali. 
Appare chiaramente un buco di 5 e poi di 15 giorni nelle direttive regionali, visto che le prime sommarie indicazioni sono state emanate dalla Regione il 6 marzo scorso e altre più stringenti solo il 16 marzo, quando già il primo marzo alcune strutture (ad esempio Antica Scuola dei Battuti) si erano organizzate da sole.  Questo vuoto di indicazioni sulla chiusura delle strutture prima, e sulla necessità di isolare i contagiati dopo, ha certamente provocato un aumento del numero di positivi e causato focolai epidemici nelle strutture che non si erano auto organizzate. 
Risulta clamorosa la carenza di mascherine, dispositivi di protezione, prodotti per l'igiene. Nei primi giorni molte Case di Riposo hanno combattuto il virus a mani nude. 
I magazzini vuoti di scorte, come avvenuto anche negli ospedali, ha causato contagi tra gli operatori del settore.  È palese la responsabilità politica dell'Assessore Lanzarin per il ritardo nella emanazione di direttive regionali alle Case di Riposo. 
 Questo ritardo spiega perché in alcune Case di Riposo vi è stato un contagio e diversi decessi mentre in altre, che si sono organizzate da sole, il virus non è entrato o è stato contenuto. 
 La politica leghista di indebolire sul piano economico le strutture pubbliche ha portato ai magazzini vuoti, alla carenza di materiale indispensabile e quindi alla diffusione dei focolai. 
Un Assessore ai servizi sociali con un minimo di coscienza si sarebbe dimesso o almeno non ricandidato. 
Nel silenzio generale sulla vicenda e perché tutta la questione non cada nel dimenticatoio collettivo, chiedo che l'Ass. Lanzarin si assuma le proprie responsabilità e ne tragga le relative conseguenze sul piano politico.
 
Patrizia Bartelle
 
Candidata alla Presidenza della Regione Veneto per Veneto Ecologia Solidarietà

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information