Login

Chi è on.line

Abbiamo 971 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
47
Articoli
3266
Web Links
4
Visite agli articoli
8684442
LOGIN/REGISTRATI
Lunedì, 14 Ottobre 2019
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

knox e sollecitoErgastolo: potrebbe essere questa la richiesta del sostituto procuratore generale di Firenze Alessandro Crini a conclusione della sua requisitoria nel processo per l’omicidio di Meredith Kercher.

Una richiesta che va oltre la decisione dei giudici di primo grado che avevano condannato Amanda Knox e Raffaele Sollecito a 26 e 25 anni di carcere per il delitto della studentessa inglese. Il magistrato potrebbe concludere sollecitando alla Corte d’assise d’appello un inasprimento della pena, in virtù di una aggravante collegata alla condanna per calunnia della Knox. No alle attenuanti La difesa di Amanda, infatti, aveva fatto ricorso contro la condanna per la calunnia - quando l’americana aveva accusato Patrick Lumumba dell'omicidio - ma la Cassazione lo aveva rigettato, facendo passare in giudicato la condanna, che per alcuni potrebbe essere aggravata dal fatto di essere stata commessa per sottrarsi alle proprie responsabilità in merito all'omicidio. In primo grado, ad Amanda e Raffaele erano state concesse le attenuanti generiche. Oggi il pg potrebbe decidere di non richiederle. Dopo l’accusa, sarà la volta delle parti civili: l'avvocato Carlo Pacelli parlerà per conto di Lumumba, e a seguire ci saranno i legali della famiglia Kercher, Francesco Maresca, Serena Perna e Vieri Fabiani. La famiglia della vittima non sarà presente in aula, ma ha annunciato che verrà per la sentenza il 10 gennaio prossimo. Intanto, ci saranno altre due udienze a ridosso del periodo natalizio, in cui le difese tenteranno di convincere la Corte ad assolvere nuovamente i due imputati, che si sono sempre dichiarati innocenti ed estranei all’omicidio di Mez. Durante la scorsa udienza ci aveva già provato Raffaele: «Mi hanno descritto come un assassino spietato - aveva dichiarato - ma io non sono nulla di tutto questo. Sto battagliando tutti i giorni per la verità». Ai giudici, l’ingegnere pugliese aveva parlato anche di Amanda, che ha scelto di non prendere parte al nuovo processo e di rimanere in America. «È stata il mio primo vero amore - si è più volte commosso - un fiore sbocciato all'improvviso. La nostra era una piccola favola». Sulla sua vita precedente alla tragedia ha, poi, tenuto a sottolineare: «Non mi è mai piaciuto l'alcool e non andavo alle feste, anche se mi sono fatto qualche spinello, questo, però, non ha cambiato la mia personalità. Comunque - ha aggiunto - non auguro a nessuno di vivere ciò che ho vissuto io. La vita di prima è stata cancellata. E ora battaglio ogni giorno per ottenere la verità su tutta questa vicenda».di Cristiana Mangani

 

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

responsabilità Ecoambiente interventi Civitanova annunciato referendum capogruppo responsabile dichiarato associazioni Comunicato possibilità all'interno dipendenti attraverso amministrazione condizioni lavoratori condannato manifestazione intervento Alessandro commissione pubblicato democrazia Redazionale maggioranza ambientale importante parlamentari presentato situazione Napolitano QUOTIDIANO) consigliere Commissione elettorale Presidente carabinieri Parlamento Repubblica INFORMAZIONE territorio L'opinione REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information